Tutti gli step da seguire per ottenere capelli splendenti e lucenti

Come prenderti cura della tua chioma per averla sempre perfetta, che tu abbia capelli grassi, mossi, ricci, lisci o secchi. Segui queste poche e semplici regole.

Sono la cornice del volto, sempre in vista e richiamano l’attenzione di chi interagisce con te

Con i capelli parli di te stessa: cambiare taglio, colore, scegliere di pettinarli con onde o portarli corti e sbarazzini, sfiorarli con le mani, indica la tua personalità, come ti senti e cosa vuoi esprimere.

Quando pensi a un cambiamento decidi che debba iniziare proprio dai capelli e decidi di sederti sulla poltroncina dell’hairstylist cosi come se fosse uno psicologo.

Perché come diceva qualcuno: i capelli sono l’anima di una donna, bisogna dunque conoscerla.

Ma nello specifico qual è il rapporto tra capelli e personalità? Una donna nei capelli vede la sua femminilità.

Le donne insicure infatti hanno paura di tagliare anche un centimetro di capelli, diversamente le donne che realizzano un vero cambiamento di look anche drastico a volte manifestano la voglia di un cambiamento profondo nella propria vita e iniziano dunque proprio dai capelli.

Per alcune sono il chiodo fisso davanti allo specchio, ossessionate dalla voglia di avere capelli sempre perfetti in ogni momento della giornata, cercando soluzioni innovative per dare un look sano e forte ai capelli, protagonisti indiscussi del nostro aspetto fisico.

Negli anni, con l'avvento anche di nuovi strumenti professionali e prodotti specifici, l'importanza della cura dei capelli ha assunto un ruolo fondamentale.

Dal taglio ai trattamenti naturali

E se dedicassimo ai capelli la stessa attenzione che dedichiamo al viso?

Anche per i capelli così come per la pelle esistono delle regole fondamentali, a volte non troppo lontane da quelle che già conosciamo per la cura della pelle.

Il segreto sta nello scegliere lo shampoo e i trattamenti formulati per il tuo tipo di capello aiutandolo a mantenerlo pulito più a lungo, riducendo così anche la frequenza dei lavaggi.

La prima regola fondamentale è curare il cuoio capelluto, troppo spesso dimenticato.

Lavarsi i capelli è un gesto ordinario che spesso compiamo in modo automatico: acqua, shampoo, schiuma, risciacquo!

Il primo grosso errore che facciamo è appunto pensare che siano i capelli a dover essere lavati, ma non è cosi, è il cuoio capelluto, per questo non dev'essere mai trascurato!

Infatti la salute dei capelli deve cominciare proprio da questo punto della testa che troppo spesso viene dimenticato o appesantito da accumuli d'impurità, di prodotti per lo styling o eccesso di sebo.

Spazzolare e pettinare

L' ideale sarebbe iniziare spazzolando i capelli, soprattutto se sono lunghi, utilizzando una spazzola o un pettine adatto al tipo di capello, successivamente occorre bagnare i capelli, applicare lo shampoo con la punta delle dita direttamente sul cuoio capelluto e massaggiare lentamente con i polpastrelli (mai con le unghie!), effettuando anche dei movimenti circolari che aiutano a stimolare la microcircolazione utile per rendere il capello più forte e sano.

Il cuoio capelluto deve essere massaggiato, cosi come fanno i parrucchieri, ed è proprio quando siamo seduti sulla poltrona dell'hairstylist che dobbiamo carpirne i segreti in modo da poterli poi replicare anche a casa.

Per quanto riguarda la quantità di shampoo da utilizzare è sempre un dramma.

La quantità ideale di shampoo da applicare sui capelli è una dose di prodotto pari alla famosa noce, ma quando parliamo di capelli dobbiamo anche considerare sempre la lunghezza dei capelli senza mai abbondare troppo, infatti la quantità di schiuma prodotta da troppo shampoo non è proporzionale all’effetto detergente, anzi a volte è proprio il contrario!

Infatti l’eccesso di schiuma prodotta da troppo shampoo può impedire una pulizia profonda e completa.

Di recente si sente parlare anche del metodo Low-Pow?

Un trend molto amato dalle star che nasce dal movimento minimalista e prevede l’utilizzo di una quantità minima di shampoo. Si può provare a ridurre dapprima di circa un quarto la quantità di shampoo che utilizzi, per poi diminuire progressivamente sempre di più, fino a trovare la giusta quantità da usare per i tuoi capelli. Questo metodo aiuta a ripristinare la naturale produzione di sebo, così che i capelli restino meno unti e puliti più a lungo.

Anche l'acqua gioca un ruolo importante nella pulizia dei capelli, l’acqua tiepida, infatti è l’ideale perché, favorendo l’apertura delle cuticole e ottimizzando così l’azione detergente dello shampoo, permette un lavaggio delicato ma profondo.

Per questo anche la fase del risciacquo è molto importante e deve essere fatto in modo accurato.

Come vanno utilizzati poi balsamo o la maschera?

Lo shampoo è molto importante, ma non basta!

Davvero indispensabile è abbinare il balsamo giusto per non rischiare di appesantire capelli e cuoio capelluto inutilmente.

Balsamo o maschera vanno applicati sui capelli lavati e tamponati con l’asciugamano sempre almeno a 3 centimetri dalle radici e lasciati agire per la durata raccomandata sulla confezione, quindi risciacquati accuratamente.

Come già premesso è anche possibile anche fare trattamenti pre-shampoo.

Phon e piastra

Prima di procedere poi con l’asciugatura è importante ricordare d'impostare il phon o la piastra su una bassa temperatura se proprio non puoi far asciugare i tuoi capelli all’aria, tamponali delicatamente con un asciugamano.

I capelli bagnati hanno la tendenza a danneggiarsi più facilmente quando li pettini, per questo prima di spazzolarli bisognerebbe lasciarli asciugare e rimuovere più acqua possibile in modo da diminuire così la durata dell’asciugatura, proteggendo i capelli dal calore.

A questo proposito sarebbe utile applicare su tutta la lunghezza dei capelli una crema o uno spray termoprotettore in modo da prevenire i danni causati dal trattamento termico. Infatti non bisognerebbe mai esagerare con la temperatura. Più i tuoi capelli sono fini e rovinati, più bassa è la temperatura che dovresti usare, mentre per i capelli lunghi che tendono ad annodarsi facilmente e consigliato applicare prima uno spray per districare i capelli.

Commenti

Accedi per commentare
Accedi

Altri articoli che ti potrebbero interessare